venerdì 20 luglio 2012

Domande per il gruppo credenti: Spiegatemi chi siete?


Un caro amico mi ha dato la possibilita' di parlare del gruppo credenti per dire chi e cosa siamo e cosa non siamo ma anche perchè esistiamo....

DA QUANTO LEGGO, PIù CHE UN GRUPPO CREDENTI   UNIVERSALE CHE ABBRACCI TUTTI I   CREDO   SI TRATTA DI UN GRUPPO  DI CREDENTI CATTOLICI E CHE QUINDI ESCULE TUTTI GLI ALTRI  CHE SO MUSULMANI, EBREI BUDDISTI  ETC...

E ALLORA NEL NOME SPECIFICATELO!  E ANZI CREDO CHE ESCLUDERETE ANCHE LE ALTRE CONFESSIONI CRISTIANE TIPO VALDESI , EVANGELICI, ORTODOSSI ETC!!

VI RIPETO   CHE  FARE UN GRUPPO  CATTOLICO OMOSESSUALE  è UNA CONTRADDIZIONE NEI TERMINI  PERCHè DOVRESTE TUTTI VIVERE IN CASTITà  (CE LA FARETE A STAR SEMPRE CASTI PER ORDINE DELLA CHIESA CATTOLICA?...  CERTO POI VI CONFESSATE E SI PUò RIFARE....)'LTRIMENTI NON SARESTE IN LINEA CON  LA GERARCHIA!

COME IL PRESERVATIVO ... NESSUN CATTOLICO POTREBBE USARLO   ...   EPPURE...    QUANTA IPOCRISIA!!!!

è CHE NON USANO PIù  I  ROGHI....   ALTRIMENTI SAREMMO TUTTI AL ROGO  CON FASCINE DI FINOCHIO PER PROFUMARE L'ARIA!!!!   questo è stato ed è l'amore cristiano secondo il dogma!!!    IL RESTO   è SOLO LA   PIETAS   DI PERSONE  BUONE  CHE SAREBBERO BUONE ANCHE SE FOSSERO BUDDISTE O INDUISTE O CHE SO IO ANCHE ATEE MA SEMPLICEMENTE PERSONE BUONE E RISPETTOSE DEGLI ALTRI!   ANDANDO CONTRO (E RIPETO CONTRO I DETTAMI DELLA PROPRIA RELIGIONE!)

COMUNQUE SIA BUON LAVORO E BUON GRUPPO   CHE SPERO NON DIVENTI FANATICO E COL PARAOCCHI!


Gentile amico,

il fatto che si costituisca un gruppo di gay credenti probabilmente composto da una maggioranza assoluta di cattolici non esclude che al gruppo possano accedere persone appartenenti ad altri credi religiosi. L'intenzione non è quella di escludere o di creare dei ghetti, anzi. La Chiesa cattolica dovrebbe essere ben più aperta di quello che è alle altre confessioni. Sul fatto che probabilmente sarebbe meglio specificarlo hai sostanzialmente ragione, così le persone sono avvertite.
Però a Padova il Gruppo Emmanuele, cattolico, accoglie anche un ragazzo musulmano, che frequenta il gruppo stesso con soddisfazione sua e di tutti.Il gruppo ha inoltre molto spesso ospitato la Pastora valdese.
Il confronto fa bene, seppure mantenere una specificità non precludente può essere utile.
Rispetto alla castità e alle altre 'contraddizioni' che evochi, il gruppo che si sta per costituire si forma proprio perché, dall'interno della Chiesa stessa, e questo ha tutto un significato preciso, si possa far vedere che la Chiesa 'di base', e quindi non solo le gerarchie, si muove e si orienta secondo nuove dimensioni, che aprono, cristianamente, alla tolleranza, meglio alla convivenza di tutte le differenze anche di tutti stili di vita, anche quelli legati all'esercizio della sessualità, quando questa non lede irrispettosamente l'alterità.
I gruppi di gay credenti esistono - e ce ne sono parecchi in giro per l'Italia - anche per far sentire una voce dissidente, volta a trasformare una Chiesa cattolica omofoba in un Chiesa più accogliente, come ad esempio quella valdese.
Al gruppo non interessa per nulla stare in linea con la Chiesa cattolica quando questa, attraverso i suoi vertici soprattutto, predichi, a nostro avviso, contro l'insegnamento di Cristo.
Quanto ai peccati di sesso il gruppo ritiene che i veri peccati siano ben altri e su questo si ragiona.
Quindi l'intento, non so se riusciremo, è proprio quello di dare un messaggio di appartenenza 'critica', che chieda alla Chiesa quel riconoscimento non solo dei gay, ma di tutti i 'diversi', e quindi ancora non solo un discorso di mera 'tolleranza'.
Speriamo di averti risposto in modo convincente.
Siamo consapevoli che la strada è lunga e che le contraddizioni sono tante, anche in noi.
Insieme cercheremo di limitarle.
Un caro saluto.
ANDREA

avviso:

Questo blog non è una testata giornalistica: viene aggiornato con cadenza casuale a seconda delle possibilità e del tempo che abbiamo per farlo. Pertanto non è e non vuole essere un prodotto editoriale, ai sensi della L. 62 del 07.03.2001, bensì un semplice blog condiviso.